L'arte del bagaglio a mano...


Se siete anche voi degli amanti dei weekend low-cost, avrete già familiarizzato con il concetto del bagaglio a mano e con le sfide che comporta, specilamente per noi donne.
Visto che in questi giorni sono alle prese proprio con la preparazione di un bagaglio a mano, ho pensato di approfittarne per scrivere due righe in merito, giusto per raccontarvi i trucchetti che uso di solito.

Visto che non sono particolarmente ordinata, in genere cerco di preparare (o almeno pianificare) il bagaglio con 3 giorni d'anticipo, tempo che di solito mi permette di lavare e stirare quel paio di jeans di cui proprio non posso fare a meno.

Come prima cosa, controllo il tempo previsto, giusto per farmi un'idea delle temperature medie che troverò e delle possibili precipitazioni. Dopotutto, quando si ha a disposizione così poco spazio, anche l'ombrello può fare la differenza. Può essere utile controllare anche cosa mette a disposizione l'albergo/B&B (per esempio l'asciugacapelli).

Per scegliere cosa portare con me, comincio sempre dalle scarpe. Potrà sembrarvi strano, ma le scarpe rischiano di occupare un sacco di spazio e per me è molto più facile decidere quali vestiti portare se so già quali scarpe avrò con me. Per questa vacanza, visto che passeremo la maggior parte del tempo camminando, ho scelto di portare un paio di sneakers comodissime dal taglio decisamente classico che si adattano bene sia per il giorno che per una serata casual (nota: sistemare le calze all'interno delle scarpe, permette di salvare spazio).


Per quanto riguarda l'abbigliamento, cerco di seguire queste regole:
  • Calze e biancheria: uno per ogni giorno di viaggio (+ uno se viaggio in autunno/inverno o verso una destinazione fredda);
  • Pantaloni: per 2/3 giorni, 2 paia sono più che sufficienti (un paio di jeans addosso e un paio di pantaloni classici in borsa);
  • Magie: per 2/3 giorni di solito ne porto 2 a manica corta (o canotte) e 2 a manica lunga. Mi piace vestirmi a strati quindi mi capita di sovrapporle tra loro;
  • Maglioni/Cardigan: anche in questo caso direi che 2 è il numero perfetto (uno addosso e uno in borsa).
  • Accessori, gonne, vestitini e altri indumenti aggiuntivi occupano lo spazio rimasto ma passano decisamente in secondo piano.
Per quanto riguarda la borsetta, negli ultimi anni le regole per i bagagli a mano sono diventate ancora più severe e molte compagnie impongono che borsette, portatili e acquisti fatti al duty free siano riposti all'interno di un unico bagaglio. Per questo motivo di solito porto con me una borsetta in tessuto che occupa meno spazio e patisce molto meno il fatto di essere schiacciata nella valigia.

Vi avevo già parlato del fatto che non sono molto pratica di make-up [link], questo sicuramente rende più facile la preparazione dell beauty (per chi se ne fosse dimenticato i liquidi e le creme non possono superare i 100ml per confezione fino a un totale complessivo di un litro). I "must" per me restano: crema mani (specialmente in questa stagione), cuffia per la doccia e almeno una salviettina di smacchiatore. Poi, come tutti, faccio incetta di campioncini in profumeria prima di partire!

Direi che il vero segreto per preparare un bagaglio compatto sta nell'avere un pochino di buonsenso. Non so voi, ma io sono abituata ad avere tutto a portata di mano e, se non mi controllassi, rischierei di portare davvero un sacco di cose inutili in valigia. Per esempio, stando via appena 2 giorni, ha davvero senso che porti con me il lettore mp3 e un libro?! So che in molti direbbero di si, e se viaggiassi da sola sicuramente li riterrei essenziali. Ma viaggiando in coppia, sono senza dubbio oggetti superflui e, se proprio dovessi avere troppo tempo libero in aereoporto, potrei sempre acquistare una rivista sul momento.

E voi, come ve la cavate coi bagagli a mano? 
Avete qualche segreto da condividere?
Cosa non può assolutamente mancare nella vostra valigia?

Se avete un pochino di tempo da perdere, vi consiglio di dare un'occhiata a questi video (i primi due meritano davvero):
  • How to Army roll a t-shirt [link]
  • Japanese way of folding T-shirt [link]
  • Packing like a Pro [link]
  • How to pack everything for your vacation into a carry-on [link]
Spero che questo post possa esservi utile. Buon viaggio e a presto...



P.s. per comodità vi riporto uno specchietto aggiornato al 11 Ottobre 2011 con pesi e misure dei bagagli a mano delle principali compagnie low-cost, insieme al collegamento per trovare maggiori dettagli.

 Compagnia  Aerea Dimensioni Massime Peso Massimo Dettagli Note
Easyjet 56 x 45 x 25 cm non indicato  [link
Ryanair 55 x 40 x 20 cm 10 kg  [link]
Germanwings 55 x 40 x 20 cm 8 kg  [link
Vueling 55 x 40 x 20 cm 10 kg  [link consentito piccolo bagaglio addizionale
Airberlin 55 x 40 x 20 cm 6 kg  [link
Meridiana 55 x 40 x 20 cm *8 kg  [link *Max 5 kg sui voli operati da A/M ATR
Windjet 55 x 35 x 25 cm *10 kg  [link *Max 8 kg sui voli operati da Meridiana
Transavia 55 x 35 x 25 cm 10kg  [link consentita borsa duty free
Norwegian 55 x 40 x 23 cm 10 kg  [link
Airlingus 55 x 40 x 20 cm 10 kg  [link consentito piccolo bagaglio addizionale
Helvetic 55 x 40 x 20 cm 5 kg  [link

5 commenti:

  1. vedo che siamo praticamente gemelle nel modo di fare la valigia! :) in realtà io ho imparato a moderarmi coi viaggi in treno e in aereo (su quest'ultimo per via delle regole, in treno per via del fatto che devo trascinarmi in giro da sola la valigia), ma quando viaggiavo solo in auto tendevo a portarmi dietro mezza casa!!

    RispondiElimina
  2. Due anni fa sono stata a Berlino 4 giorni viaggiando solo con un bagaglio a mano, era novembre inoltrato e fare quella valigia fu una sfida versus me stessa. I maglioni pesanti occupano parecchio spazio...Alla fine optai per due paia di jeans (uno addosso e uno in valigia) e un paio di stivali stile peter pan che andassero bene sia di giorno che di sera. Tutto il resto dello spazio fu dedicato a calzamaglie, e maglie da mettere a strati. Non so come, riuscii a farci stare anche un accappatoio di quelli in microfibra (eravamo in un ostello con bagni in comune) e una busta con le cose del bagno (porto le lenti a contatto ahimè, ci sono delle cose che mi devo portare per forza..)tranne bagnoschiuma e shampoo che noi ragazze comprammo in comunità (siamo andati in 12 compagni di università per un progetto di scambio tra atenei). Ombrello, borsettina a tracolla da portarmi in giro durante il giorno, macchina fotografica,quaderno per gli appunti...insomma non so come ho fatto! Da allora comunque ho giurato a me stessa che non avrei mai più viaggiato con bagaglio a mano per viaggi di più di 2 giorni, è stato quasi privativo..non ci stava nemmeno un souvenir da portare a casa! :DDD

    Beh dai, sono stata prolissa ma magari vi ho fatto ridere un po'!

    un bacione e grazie per i carinissimi commenti che mi lasci sempre!

    Ale

    RispondiElimina
  3. e vogliamo parlare dell'ansia da peso della valigia? :P

    RispondiElimina
  4. ...porto sempre troppe cose, ahimé. mi sforzo di razionalizzare tutto, ma poi va a finire che ci infilo di tutto.

    RispondiElimina
  5. Ciao Guchi,
    Capisco cosa vuoi dire... anch'io quando viaggio in macchina fatico a limitarmi... specialmente nel numero di souvenir che porto a casa con me. :)


    Ciao Alessandra,
    Grazie per il bellissimo e personalissimo commento. In genere riesco a preparare il bagaglio a mano fino a quattro giorni... ma senza dubbio quando si parla di bagaglio invernale la cosa si fa difficile. :)


    Ciao Isabel,
    Vero, l'ansia da peso della valigia può fare davvero perdere il sonno prima di una partenza. :)


    Ciao Daffo,
    Hai tutta la mia comprensione. ;P

    RispondiElimina

Grazie per essere passato dal mio blog.
Lascia un commento e sarò felice di risponderti.

Post più popolari